Grazie alla collaborazione di tutti i Centri AICE che hanno in cura pazienti, emofilici A gravi in età > 65 anni, principale criterio di arruolamento, vi sono stati inseriti 39 pazienti di età media 69 anni (range: 65-78) di cui 33 emofilici A gravi (79% in trattamento sostitutivo on-demand) e 44 controlli di età media 70 anni (range: 65-79).

La maggioranza dei pazienti emofilici soffre di epatite B o C, rispettivamente 13% vs 0 e 87% vs 4.5%.

Cirrosi epatica ed epatocarcinoma sono stati riscontrati, rispettivamente, in 6 e 3 pazienti.

Infezione da HIV è presente nel 13.2% dei pazienti e in nessuno dei controlli.

Inoltre, soffrono d’ipertensione arteriosa il 72% dei pazienti e il 45.5% dei controlli.

Tutti i pazienti, con la sola eccezione di 3, presentano artropatia cronica con una media di score ortopedico di 19.8 (range 0-67) vs una media di 1.36 (range: 0-10) nei controlli.

I controlli presentano invece, significativamente, una maggiore frequenza di malattie cardiovascolari (36% vs 8%) e ipercolesterolemia (38.6% vs 2.7%).

In termini di qualità della vita, nei pazienti è stato osservato un minore grado di autonomia ma comparabili attività cognitive, paragonate a quelle dei controlli.

I risultati ottenuti, sia circa lo stato di salute che relativamente alla QoL, saranno presentati al Congresso di Instanbul della WFH.

Due distinti abstracts sono stati infatti accettati. I coordinatori dello studio ringraziano i centri partecipanti per la fattiva collaborazione.